L'ostruzione del dotto naso-lacrimale si verifica di solito in età avanzata e determina lacrimazione in eccesso (dacriocistite cronica). A volte il quadro clinico si complica con la tumefazione del sacco lacrimale (mucocele) o l'infezione (dacrioflemmone), che si possono estendere ai tessuti molli del volto.

L'intervento chirurgico risolutivo è la dacriocistorinostomia (DCR) con intubazione.

La tecnica chirurgica consente di creare un collegamento tra sacco lacrimale e mucosa nasale, by-passando il dotto naso-lacrimale ostruito, con ottima visualizzazione e apposizione dei lembi di mucosa nasale al sacco lacrimale.

L'incisione cutanea necessaria per questa procedura si risolve in una cicatrice di solito invisibile o poco visibile.

L'intervento si effettua ambulatorialmente con anestesia locale e sedazione.

Tale intervento è di elezione poiché le percentuali di successo sono molto elevate e superiori a quelle ottenute con altre tecniche (DCR endoscopica laser-assistita e DCR endonasale), peraltro spesso effettuate in anestesia generale.

 

STENOSI LACRIMALI DISTALI

 

 

STENOSI LACRIMALI DISTALI

 

 

STENOSI LACRIMALI DISTALI

 

 

STENOSI LACRIMALI DISTALI

 

 

STENOSI LACRIMALI DISTALI (INTUBAZIONE)

  

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina