La paralisi del nervo facciale si può verificare per infiammazioni o per resezione del nervo facciale durante l'asportazione di neoplasie del nervo acustico o della parotide.

A causa della paralisi si verifica l'impossibilità di chiudere la palpebra superiore per la paralisi del muscolo orbicolare, che è innervato dal nervo facciale, con conseguente deficit della protezione del bulbo.

Inoltre si verifica l'ectropion paralitico della palpebra inferiore, che determina una lacrimazione costante.

Nei casi che non si risolvono spontaneamente è necessario intervenire per proteggere il bulbo non protetto sia abbassando la palpebra superiore, sia correggendo l'eversione all'esterno della palpebra inferiore anche per ridurre la lacrimazione.

 

PARALISI DEL NERVO FACCIALE

 

 

PARALISI DEL NERVO FACCIALE

 

Vai all'inizio della pagina